utenti ip tracking

Salmo Teurgia

I Salmi sono preghiere antiche e potenti. Affidarsi ai salmi significa quindi connettersi sempre più con il potere divino, che è in noi e va risvegliato.

I Salmi forniscono un potente strumento di protezione e di riequilibrio psicofisico ma anche un aiuto per superare difficoltà pratiche di ogni genere.
La scuola di Salmi Teurgia di Ashraf guida attraverso salmi, simboli, sigilli, numerologia delle tradizioni ebraica, araba, cristiano copta, angeli protettori, riportandoci a noi stessi, alla nostra essenza divina.

Il Libro dei Salmi è un testo contenuto nella Bibbia ebraica (Tanakh) e nell'Antico Testamento della Bibbia cristiana.

E’ composto da 151 capitoli, ognuno dei quali rappresenta un autonomo inno di vario genere: lode, supplica, protezione e guarigione. La tradizione riporta che i salmi furono composti da Davide. Molti ritengono, invece, che siano il prodotto di vari autori o gruppi di autori, di cui molti ignoti.

Secondo Agostino di Ippona, agli angeli fu concessa da Dio la libertà di scegliere fra il bene e il male, una scelta, data la loro natura puramente spirituale, definitiva.

La Cabala cristiana associa un angelo, ossia un potere di Dio, ad ogni salmo, per un totale di 151 angeli. Tutti i salmi, se recitati con fervore, creano protezione attraverso il verbo e consentono di ottenere energia dal regno della luce.

Recitando un salmo con sincera intenzione si attinge infatti da un serbatoio energetico invisibile alimentato da secoli di orazioni e preghiere. E’ quindi possibile connettere il proprio campo energetico e spirituale con un campo morfogenetico millenario di grande potenza, per alcuni magica.

Nella nostra epoca moderna, i Salmi non possiedono solamente un valore teologico e filosofico, ma possono anche rappresentare un utile strumento introspettivo. In particolare i Salmi da uno a cinquanta ci permettono di entrare in contatto con la nostra ombra e iniziare il processo di trasformazione, i Salmi da cinquantuno a cento favoriscono la nostra guarigione facendo emergere i nostri talenti, i Salmi da centouno a centocinquantuno ci guidano verso il nuovo.

Ashraf, a seconda dei problemi riscontrati, inviterà i suoi clienti a recitare per alcuni giorni i Salmi più confacenti.