utenti ip tracking

Angeli ed entità

Come abbiamo spiegato nella sezione sull’aura, se i problemi riscontrati sono relativi a complessi energetici (anche entità), possono essere agevolmente risolti con trattamenti di riequilibrio e a volte semplici pulizie energetiche sulla persona e gli ambienti in cui essa vive.

Vi sono problemi di natura però più grave, che richiedono un aiuto spirituale che solo la preghiera può offrire. La recita dei salmi, ognuno dei quali è abbinato ad un angelo che presidia un aspetto, può essere quindi fondamentale. La preghiera connette agli essere angelici, servitori di Dio e di Cristo.
Il suo potere curativo, a diversi livelli, era già noto millenni fa e le modalità con cui può agire sul campo energetico e spirituale dell’uomo è già stata spiegata nella sezione sull’aura, grazie alle connessioni che riattiva con il campo universale divino.

Secondo la tradizione cristiana, cui Ashraf si rifà, un angelo è un essere spirituale che assiste e serve Dio o è al servizio dell'uomo lungo il percorso del suo progresso spirituale e della sua esistenza terrena.

Questo purché egli lo invochi esercitando il suo libero arbitrio.

Secondo Agostino di Ippona, agli angeli fu concessa da Dio la libertà di scegliere fra il bene e il male, una scelta, data la loro natura puramente spirituale, definitiva.

Per gli angeli, esseri spirituali nel pieno auto-possesso di sé, non è possibile il pentimento, caratteristico invece della natura imperfetta e limitata degli esseri umani. Dio, quale garante del libero arbitrio umano, non consente ad angeli di interferire con la vita e le scelte dell'uomo, ciò non toglie che l'uomo possa invocare il loro aiuto attraverso la preghiera.

Nella tradizione cristiana gli angeli sono gli unici in grado con la loro potenza, di combattere i demoni, che possono essere responsabili anche di possessioni, di cui parleremo nella sezione specifica su pulizie ed esorcismi.